Orari di apertura, prezzi e posizioni del Palacio de Aranjuez - VN Express Travel

Orari di apertura, prezzo e posizione del Palacio de Aranjuez

Il Palazzo di Aranjuez è una delle residenze della famiglia reale della Spagna. È del tempo di Felipe II, monarca che ordinò la sua costruzione. Ma il complesso del palazzo non solo merita di essere conosciuto per la sua storia, ma anche per la sua importanza architettonica. Di seguito, offriamo alcune informazioni utili per la tua visita.

Programma e prezzo di Palazzo di Aranjuez 

Il Palazzo di Aranjuez ha orari diversi a seconda del periodo dell'anno in cui ci troviamo. Così, in inverno, cioè da ottobre a marzo, il palcoscenico è tenuto aperto dalle dieci del mattino alle sei del pomeriggio; mentre in estate (da aprile a settembre) la chiusura è ritardata fino alle otto del pomeriggio.

Palazzo di Aranjuez – Da milosk50

inoltre, il Palazzo di Aranjuez non si apre tutti i giorni dell'anno, si chiude nei seguenti giorni: 1 e 6 gennaio, 1 maggio, 31 agosto, 24, 25 e 31 dicembre. Ciò non significa che potrebbero esserci ulteriori chiusure a seguito della celebrazione di qualche atto ufficiale.

Per quanto riguarda il prezzo, la tariffa base è di 9 euro e la tariffa ridotta è di 4 euro. Quest'ultimo può giovare ai bambini sotto i 16 anni, agli over 65, agli studenti o ai singoli membri di famiglie numerose. Solo i bambini sotto i 5 anni o le persone con disabilità possono entrare gratuitamente.

D'altra parte, C'è la possibilità di una visita guidata del Palazzo di Aranjuez per saperne di più in profondità. Questo servizio, che comporta un supplemento di 4 euro, può essere acquistato solo lo stesso giorno in cui effettuiamo la visita, in quanto la disponibilità non è sempre garantita.

"Le persone non fanno viaggi, sono viaggi che fanno le persone".

-John Steinbeck-

Una volta acquistato l'ingresso possiamo accedere all'interno di un palazzo costruito per ordine di Filippo II. La prima costruzione fu diretta dall'architetto Juan Bautista de Toledo e sormontato da Juan de Herrera. Tuttavia, nel corso dei secoli il palazzo si espanderebbe.

Porcelain Room – Ljuba brank / commons.wikimedia.org

Nell'edificio si possono vedere stanze interessanti come la King's Chamber, decorato con dipinti di Fernando Brambilla; la Camera della Regina, trasformata in una sala da musica da Isabella II; o la sala da ballo, che separa le stanze private del re e della regina.

Una menzione speciale richiede la sala da pranzo Gala, arredato con sedie, poltrone e consolle risalenti all'epoca di Carlo IV; e il Gabinetto arabo, con un ambiente storicista ispirato alla stanza delle Due Sorelle dell'Alhambra di Granada e costruito da Rafael Contreras.

Altrettanto attraente è il Gabinetto di porcellana, che, come suggerisce il nome, ha una ricca decorazione in porcellana. La stanza è anche decorata con sette grandi specchi e quattro più piccoli posti agli angoli, in modo da dare l'impressione che le dimensioni della stanza siano più grandi.

Al di fuori del palazzo di Aranjuez possiamo evidenziare i giardini del Parterre e dell'isola, che circondano l'edificio; gli immensi Giardini del Principe, in cui si trova la Casa del Labrador, usati come casino di caccia dai re; lo stagno con il giardino Chinesque di Villanueva; o il pontile reale sulle rive del fiume Tago.

Palazzo di Aranjuez – Anton_Ivanov

La costruzione si trova nel Real Sitio e Villa de Aranjuez, nella Comunità di Madrid. Arrivare al posto dalla capitale è molto semplice. Un'opzione è in auto sulla strada N-IV. Aranjuez è a soli 50 chilometri da Madrid.

Nel caso in cui non hai il tuo veicolo puoi sempre ricorrere ai trasporti pubblici, come l'autobus. Ogni 15 minuti si parte dalla stazione sud degli autobus di Madrid, dove è anche possibile acquistare il biglietto per 4,20 euro. In seguito, ci vogliono solo 50 minuti per raggiungere il Palazzo di Aranjuez.

Un'altra opzione è il treno, prendendo la linea C3 dalle stazioni di Chamartín o Atocha. E nei fine settimana da maggio a ottobre è possibile salire sul treno delle fragole, Un viaggio nel passato, oltre ad entrare in un convoglio storico, le hostess sono vestite in stile e condividono le tipiche fragole.

Like this post? Please share to your friends:
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: